REGOLAMENTO DELLA CHAT DI PROGETTO GAY

 

Finalitá della chat

Progetto Gay nasce come un portale di informazione e confronto sulla realtá gay nella sua forma più quotidiana. Si tratta di un progetto rivolto a tutti, che invita al confronto paritario su tematiche connesse all'omosessualitá. La chat di progetto gay è un'estensione di questo servizio e si conforma come un luogo virtuale di confronto immediato, nonché come possibilitá di discussione aperta.

 

Regole dei canali

L'utilizzo della Chat di Progetto Gay è pertanto soggetto al rispetto delle seguenti regole, inderogabili, che si aggiungono ai divieti previsti dalla Legge e dalle norme generali che regolano le chat:
1) In questa Chat non sono ammessi contenuti pedofili, né direttamente né indirettamente tramite riferimenti esterni. Progetto Gay è radicalmente incompatibile con la pedofilia.
2) In questa Chat non sono ammessi riferimenti pornografici di nessun genere, né direttamente né indirettamente tramite riferimenti esterni come link a siti pornografici.
3) In questa Chat è consentito parlare di politica e religione, tenendo ben presente che ogni opinione espressa potrebbe urtare la sensibilitá, nonché le opinioni e le credenze di altri utenti. Valgono quindi le seguenti limitazioni, quando si trattano i due argomenti:

- Si invitano gli utenti a discutere degli argomenti in modo quanto più possibile oggettivo e distaccato
- L'utente è caldamente invitato ad esprimersi solo se è in grado di intervenire in modo sereno, evitando di scatenare emozioni e/o situazioni non gestibili da lui stesso o da altri utenti.
- In nessun caso saranno ammesse prese di posizione, ideologie o argomentazioni che vanno a scapito delle credenze altrui e delle personali opinioni politiche di ognuno.

4) In questa Chat non è consentito alcun riferimento di natura commerciale, né direttamente né indirettamente tramite riferimenti esterni come link a siti commerciali (qualunque contenuto proposto a fini di lucro).
5) In questa Chat non sono ammessi contenuti diffamatori, discriminatori, offensivi o illegali di nessun tipo, né direttamente né indirettamente tramite riferimenti esterni.
6) In questa Chat è vietato pubblicare dati anagrafici, recapiti (es: email, contatti msn, facebook, etc), siti promozionali di attivitá personali o di terzi.
7) Con particolare riferimento ai punti 2,4,5, in questa Chat non è permessa la pubblicazione di contenuti multimediali (immagini, video, etc) che ritraggano o riguardino:

- utenza di tutto il portale (utenti registrati)
- persone che non abbiano esplicitamente dato consenso alla pubblicazione del contenuto in sè
- forme di nudo*, anche artistico (direttamente o indirettamente)
- elementi per cui è giá previsto un divieto

L'utente che non rispetti i punti 1-7 potrá essere oggetto di provvedimenti quali: espulsione dal canale(kick), allontanamento temporaneo, ban permanente del canale a discrezione di ogni Moderatore della chat, nonché dell'amministrazione di Progetto Gay.

 

Codice comportamentale dell'operatore

Gli operatori del canale sono utenti qualificati che contribuiscono al rispetto del regolamento; forniscono l'assistenza tecnica per l'accesso e l'uso della chat, ed è loro premura proteggere e garantire la sicurezza degli utenti.

Ogni Operatore si impegna pertanto a:

- Tutelare l'applicazione del regolamento, senza eccezioni.
- Fornire aiuto e consulenza, fintanto che nella sua sfera di competenze, ad ogni utente che fará richiesta.
- Spiegare, nei limiti della ragionevolezza, le motivazioni dei provvedimenti adottati, all'utente coinvolto. Qualora tutto questo non sia possibile, l'utente ha la possibilitá di inviare una mail, contattando l'amministrazione di progetto gay:
 progettogay.staff@gmail.com

Si ricorda che l'operato dei Moderatori potrá essere valutato, ed essere oggetto di provvedimenti, unicamente dall'amministrazione di Progetto Gay, che si impegnerá a garantire il massimo controllo e la più totale correttezza da parte del suo staff.

 

Codice comportamentale dell'utente

Gli operatori del canale sono utenti qualificati che contribuiscono al rispetto del regolamento; forniscono l'assistenza tecnica per l'accesso e l'uso della chat, ed è loro premura proteggere e garantire la sicurezza degli utenti.

Ogni utente che usufruisca della chat è tenuto, inoltre, a:

8) Rispettare ogni altro utente della chat: sia nel modo di porsi, che nelle tematiche, che nei toni adottati.
9) Rispettare le figure e l'operato dei Moderatori del canale. Per eventuali segnalazioni o disagi, è possibile rivolgersi all'amministrazione scrivendo una mail a: progettogay.staff@gmail.com
10) Non introdurre tematiche con finalitá polemiche. La chat è uno spazio di confronto e come tale va rispettato.
11) Limitarsi a risolvere ogni diatriba fuori dallo spazio pubblico del canale, segnalando eventuali disagi, anomalie, o problemi di ogni sorta, agli Operatori del canale ed eventualmente contattando l'amministrazione a: progettogay.staff@gmail.com.
Il canale pubblico non deve MAI essere utilizzato per la risoluzione di diatribe personali.
12) Utilizzare nickname e username che:

- non contengano riferimenti univoci alla propria vita privata (per cui non sono permessi all'interno di un nickname/username, recapiti di ogni tipo, dati anagrafici completi etc)
- non richiamino i temi sensibili citati ai punti 1 - 7 (quindi che possano generare polemiche e/o risultare offensivi (e.g. BenedettoXVI, sacra_ecclesia))

13) Non abusare dello spazio pubblico della chat;verrá immediatamente perseguita ogni forma di abuso del canale, tra cui, citate a titolo di esempio:

- spam
- denial of service (flood, smurf, ecc)
-
accesso massivo (massive clones)

 

Non saranno tollerate infrazioni a tali punti. Ogni utente che trasgredisca questo semplice codice comportamentale, potrá essere oggetto, a giudizio dei moderatori del canale, di: 
espulsione dal canale(kick), allontanamento temporaneo, ban permanente del canale. 

 

Politiche del voice

Il flag (identificatore di permesso) +v, identifica ora quegli utenti, considerati affidabili dallo staff e non oggetto di segnalazioni, che si rendono disponibili nell'aiuto dell'utenza nuova/vecchia del canale, in assenza degli Operatori del canale, per una migliore usufruizione del canale di chat.
Queste figure non sostituiscono gli Operatori, bensì vengono riconosciuti come figure di fiducia, che possono, di loro spontanea volontá, aiutare a garantire un miglior utilizzo del canale in se.
Sulla base di queste premesse, quindi, un utente col voice, può, se necessario e se disponibile:

- dare spiegazioni di carattere generale sulla chat (scopi, informazioni) 
- link per le F.A.Q (Procedure di registrazione ecc) o consigli sulle procedure di autenticazione
- indicazioni sui vari comandi (sintassi, usi)

 

un utente col voice non può e non deve:

- spiegare / interpretare punti del regolamento
- occuparsi della risoluzione di possibili conflitti

 

Requisiti per richiedere / ottenere il VoiceOP:

- l'utente ha tenuto un comportamento sempre corretto in chat
- l'utente non è oggetto di alcuna segnalazione
- l'utente non è mai stato oggetto di Ban dal canale

 

Frequently Asked Question sul voice

 

Precisazioni

La violazione del Regolamento, tramite messaggi, link o qualunque altro mezzo, comporta i seguenti provvedimenti da parte dell'Amministrazione o degli Operatori:

- Richiamo in privato
- Richiamo in pubblico
- Kick
- Ban

Per la tutela complessiva del canale, è anche possibile, per ogni moderatore autorizzato, porre il canale in modalitá <mute> che, precluderá il dialogo, nonché l'utilizzo di comandi, ad ogni utente non esplicitamente autorizzato.
E' possibile, per l'utente,appellarsi rispetto ai provvedimenti presi, contattando via mail l'amministrazione all'indirizzo: progettogay.staff@gmail.com.
Si ricorda tuttavia, che non sará accettata ogni forma di discussione polemica a danno degli utenti e degli operatori del canale. 
Nei limiti del dialogo, ogni operatore si impegna alla risoluzione dell'eventuale problema.
L'utilizzo della Chat comporta l'accettazione del regolamento in ogni sua parte. Il portale di Progetto Gay, compreso il canale di Chat, non hanno niente a che vedere con le chat erotiche e con i siti di incontri.

 

Si ricorda che la tutela della privacy individuale è responsabilitá di ciascuno. La tutela della privacy deve essere esclusivamente omissiva e non può in nessun caso fondarsi su affermazioni false. L'Amministrazione di Progetto Gay declina qualsiasi responsabilitá circa la protezione della privacy degli utenti, che è integralmente affidata a loro stessi. L'Amministrazione di Progetto Gay declina inoltre qualsiasi responsabilitá circa la sicurezza dell'ambiente e l'affidabilitá degli utenti.

 

Riferimenti legali

 

In riferimento a quanto sopra detto, si ricorda che alcuni comportamenti assunti in chat possono avere dei riscontri penali, quali:

a) Sostituzione di persona: Chiunque, al fine di procurare a sé o ad altri un vantaggio o di recare ad altri un danno, induce taluno in errore, sostituendo illegittimamente la propria all'altrui persona, o attribuendo a sé o ad altri un falso nome, o un falso stato, ovvero una qualitá a cui la legge attribuisce effetti giuridici, è punito, se il fatto non costituisce un altro delitto contro la fede pubblica, con la reclusione fino a un anno (art. 494 del Codice Penale);
b) Trattamento illecito di dati: Salvo che il fatto costituisca più grave reato, chiunque, al fine di trarne per sé o per altri profitto o di recare ad altri un danno, procede al trattamento di dati personali senza richiedere il consenso dell'interessato, è punito, se dal fatto deriva nocumento, con la reclusione da sei a diciotto mesi o, se il fatto consiste nella comunicazione o diffusione, con la reclusione da sei a ventiquattro mesi (cfr. art. 167 comma 1 D.Lgs. n. 196/2003, "Codice della privacy");
c) Diffamazione: Chiunque, comunicando con più persone, offende l'altrui reputazione in assenza del soggetto offeso, è punibile con la reclusione fino a tre anni nel caso aggravato (cfr. art. 595 del Codice Penale);
d) Pornografia minorile: Chiunque, con qualsiasi mezzo, anche per via telematica, distribuisce, divulga, diffonde o pubblicizza il materiale pornografico prodotto utilizzando minori degli anni diciotto, ovvero distribuisce o divulga notizie o informazioni finalizzate all'adescamento o allo sfruttamento sessuale di minori degli anni diciotto, è punito con la reclusione da uno a cinque anni e con la multa da euro 2.582 a euro 51.645 (cfr. art. 600ter comma 3 del Codice Penale);
e) Offese alle confessioni religiose: Chiunque pubblicamente offende una confessione religiosa, mediante vilipendio di chi la professa o di cose consacrate o destinate al culto, è punito con la multa da euro 1.000 a euro 5.000 (cfr. artt. 403 e 404 del Codice Penale).

Le violazioni più gravi, suscettibili di sanzione penale, verranno segnalate all'Autoritá Giudiziaria, che potrá condurre le indagini del caso e risalire all'autore della violazione anche con l'ausilio della Polizia Postale.

 

*: Si riferisce a persone non coperte da vestiti, o scoperte dalla cintola in giù